Compagnia

Compagnia Homo Sapiens

 

In compagnia, un gruppo ragazzi e ragazze si autogestiscono mettendo in pratica la democrazia nella decisione dellaprogrammazione (con l’aiutodi un capo che partecipa dapari, portando ovviamente lasua esperienza).Anche il Rover è invitato a seguire i propri progetti, senza timore,ma valutando attentamente rischi, necessità e conseguenze.Esiste la possibilità di creare ronde d’interesse, composte dallepersone interessate per seguireattività particolari che non incontrano l’interesse di tutti, nonché per predisporre le attivitàcomuni.Il Rover, alle soglie dell’autonomia, comincia a prendere coscienza del proprio ruolo nellasocietà e guida da sé la sua canoa, confrontandosi con i coetanei sulle esperienze vissute.Pilastri del metodo di Branca Rsono la vita comune, il cammino, la scelta e il servizio.Nel corso dei tre anni che sipasseranno fra i Rover ad ogniragazzo sarà data visione della Carta di Compagnia, fruttodi una riflessione individuale ecollettiva su quello che il gruppo ritiene più importanti (valori,pratiche) e che è in perenneROVER21revisione per adattarsi ai cambiamenti del gruppo. Quando sicondivide pienamente la Cartasi può firmare, in segno di impegno al rispetto dei principi e deivalori esposti.L’attività consta in genere di riunioni serali infrasettimanali e dialcune uscite nel fine settimana, sempre decise dalla Compagnia stessa. Durante questeultime si possono condurre leattività che si sono organizzatedurante le riunioni che tipicamente rispecchiano gli interessi e la volontà dei ragazzi chel’hanno organizzata. A volte,invece, si effettuano attività diservizio, ovvero supporto ad altre unità o attività che possonogiovare alla comunità locale.Ad esempio, la CompagniaHomo Sapiens collabora conassociazioni che operano conragazzi disabili.Non mancano le occasioni diconfronto e scambio a livelloregionale, nazionale e internazionale, ed il Rover è incoraggiato, sia dai capi che dagli altriRover, a dare piena attuazionealle sue aspirazioni e attitudini ea farne fonte di ispirazione pergli altri.La Compagnia permette di sviluppare in un ambiente protettoi propri metodi unici di gestionedelle relazioni sociali e l’inventiva di fronte a situazioni molto varie, talora persino bizzarre, difficili da incontrare in altri contesti.Si impara a vincere la timidezza,22Motto:Prepararsi a servireROVERad adattarsi facilmente, e, cosapiù importante, a riguardare razionalmente tutte le esperienzevissute per trarne indicazioni peril futuro.Durante l’estate i ragazzi hanno la possibilità di organizzarsiun’attività anche di lungo periodo, mettendo in campo tutte le loro abilità organizzative.Spesso le Compagnie organizzano campi itineranti ancheall’estero, sono opportunità uniche che consentono di scoprireoltre a nuovi luoghi ed usanzeanche sè stessi. Per raggiungerei loro obiettivi i Rover cercano,durante l’anno, di autofinanziarsi fornendo servizi o vendendooggetti costruiti da loro stessi.Periodicamente poi, si ha lapossibilità di partecipare aeventi nazionali ed internazionali come il Roverway.